ERASMUS PLUS: la Commissione europea approva quattro progetti dell’Associazione IFM EU

Favorire la formazione professionale e lo sviluppo di competenze tecniche, linguistiche e trasversali attraverso un’esperienza di mobilità all’estero; sostenere il dialogo interculturale tra giovani che provengono da paesi diversi; implementare la diffusione di pratiche innovative di educazione formale e non formale e promuovere la formazione professionale attraverso esperienze di tirocinio transnazionale: sono questi alcuni dei principali obiettivi dei progetti curati e promossi dall’Associazione Informamentis Europa e che hanno ottenuto approvazione e cofinanziamento da parte delle istituzioni comunitarie di competenza.

Si tratta di tre progetti di mobilità Learners (studenti) rivolti ai giovani che frequentano istituti tecnici superiori (azione KA1 – programma Erasmus Plus VET) e un progetto nel Settore dell’educazione degli adulti (KA2 – Partenariati Strategici per lo scambio di buone pratiche).

Nello specifico:
- Fashion Intarnational Internship: promosso dall’Associazione Informamentis Europa, è un progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma Europeo ‘Erasmus + per l’Istruzione e la Formazione Professionale (Vet)’. Il piano è stato presentato, alla scadenza del 2 febbraio 2016, dall’Associazione Informamentis europa, in qualità di applicant e in partenariato con soggetti pubblici e privati del territorio della Provincia di Caserta, quali: Confindustria, Camera di Commercio, Istituto Tecnico Industriale ‘Volta’ di Aversa, l’Istituto d’Arte ‘Isa’ di San Leucio, Quaredo Confezioni srl, Setificio Leuciano e Agk Italia srl in qualità di partners italiani. Il progetto darà l’opportunità a 70 giovani studenti, provenienti dalle classi terze e quarte degli Istituti d’istruzione secondaria superiore coinvolti, di inserirsi all’interno di sistemi di formazione internazionale, offrendo un ottimo strumento per sviluppare abilità pratiche e specifiche nell’ambito del comparto tessile e della produzione di capi di abbigliamento, promuovendo importanti esperienze di mobilità all’estero presso i paesi partner.
Il progetto, che si inserisce nella misura ‘Progetti di Mobilità individuale ai fini di apprendimento (KA1)’, è stato approvato dall’Agenzia Nazionale Erasmus + Isfol, con votazione 92/100, il 15 luglio 2016. Le attività seguiranno gli obiettivi promossi dal progetto quali: l’integrazione tra skills acquisiti in contesti di educazione formale e non formale, apprendimento on the job, comportamenti organizzativi e competenze trasversali, necessarie per ricoprire adeguatamente un preciso ruolo professionale.

- Tourism International Mobility Experience (T.I.M.E.): promosso dal Comune di Piedimonte Matese, intende promuovere l’acquisizione/miglioramento di competenze chiave, linguistiche e tecnico-settoriali da parte di 80 studenti, attraverso un tirocinio formativo all’estero della durata di 5 settimane, nel settore turistico-alberghiero, con un approfondimento sui temi del “turismo accessibile”. I beneficiari delle mobilità saranno studenti di classi IV, di cui 35 frequentanti IPSSART TEANO e 45 frequentanti l’IPSART-E.V.CAPPELLO. I tirocini avranno luogo in estate, quale formazione integrativa rispetto agli studi scolastici e riconosciuta in forma di crediti.

- Social Agriculture Vet Experience (S.A.V.E.): promosso dall’Istituto Professionale Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale “G.Fortunato”(Potenza), avrà una durata di 24 mesi, Agosto 2016 – Agosto 2018 e sarà costituito da 2 flussi ad agosto e 30 studenti con destinazioni Spagna e Portogallo e 3 flussi a settembre con 30 studenti con destinazioni Austria, Francia e Inghilterra. I partecipanti sono studenti tra i 16 e 18 anni, provenienti da tutte le sedi della scuola (Potenza, Lagopesole e Sant’Arcangelo).
I principali obiettivi di SAVE sono: aumentare le azioni di cooperazione internazionale; sviluppare competenze degli studenti integrandole con life skills; affrontare e prevenire la dispersione scolastica; ridurre gli atteggiamenti di passività attraverso la mobilità; individuare e coltivare talenti che possano trovare spazi di lavoro sia a livello locale che europeo.
Per la maggior parte degli studenti sarà la prima esperienza di tirocinio all’estero, nonché la prima occasione di poter agire e confrontarsi con il “mondo del lavoro” a dimensione europea. Per i partecipanti è previsto sia un percorso di rafforzamento delle competenze chiave, sia di acquisizione di competenze trasversali, settoriali e di indirizzo.

- Social Inclusion Throught Education (S.I.T.E.): promosso dall’Associazione Informamentis Europa, vuole contribuire alla realizzazione di Europa 2020, promuovendo una crescita inclusiva e coesa della società, favorendo lo scambio di buone pratiche, esperienze, metodologie e strategie nell’educazione degli adulti, nel quadro dei cambiamenti tecnologici, economici e migratori, che stanno trasformando sia la nostra società, sia il mercato del lavoro, che richiede nuove competenze e continui aggiornamenti dei saperi. La conseguenza di tali cambiamenti è che alcuni gruppi particolarmente deboli o svantaggiati, (disoccupati di lunga durata; immigrati, minoranze, persone non più giovani uscite improvvisamente dal mercato del lavoro, lavoratori non qualificati, analfabeti digitali e persone con disagi psichici) restino ai margini.
I partners opereranno a livello locale per identificare piccoli gruppi “vulnerabili” di adulti esclusi o demotivati rispetto alla formazione permanente. Individueranno i loro bisogni formativi, in termini di competenze chiave e trasversali.
Saranno indagati ed analizzati gli ostacoli e le motivazioni per cui i gruppi target sono esclusi o non motivati rispetto alla formazione permanente, saranno scambiate e studiate le buone pratiche ed i metodi innovativi in tema di educazione degli adulti (in particolare gli approcci peer to peer; learning by doing e il modello andragogico). Il progetto è stato approvato dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ – INDIRE con votazione 80,5/100, classificandosi quinto nella graduatoria di riferimento.

Il presidente dell’associazione ‘Informamentis Europa’ Vincenzo Girfatti ha affermato: «I notevoli risultati raggiunti nell’ultimo anno sono la dimostrazione dell’eccellente lavoro svolto dallo staff della nostra associazione. Ci tengo a ricordare che ‘Informamentis Europa’ è partner del progetto approvato al Comune di Piedimonte Matese, nell’ambito del turismo accessibile, e quello all’istituto ‘Fortunato’ di Potenza, nell’ambito dell’agricoltura sociale, avendone redatto la proposta progettuale. Infatti, tutti i programmi di lavoro sono pianificati dai nostri progettisti ed operatori comunitari, che ne avranno anche la gestione tecnica. In un momento di crisi profonda come quello che viviamo, i finanziamenti comunitari a gestione diretta rappresentano, rispetto ai fondi tradizionali, un valore aggiunto fondamentale ed importantissimo per soggetti sia pubblici che privati».